BANDO APICOLTURA TOSCANA

DOMANDA

Presentabile tramite modulistica presente su piattaforma gestionale dell’Anagrafe Regionale delle aziende agricole gestite da Artea e raggiungibile presso il sito: www.artea.toscana.it entro, e non oltre, le 24:00 del 30 Novembre.

BENEFICIARI

Sono  ammessi a presentare domanda gli apicoltori, detentori di partita  IVA,  che praticano

il nomadismo e ne abbiano dato comunicazione all'Azienda USL dove lo stesso apicoltore ha la residenza o dove ha sede legale l'impresa apistica secondo quanto disposto dalla normativa in materia di anagrafe apistica di cui al decreto del Ministero della Salute 11  agosto  2014  "Approvazione  del  manuale operativo per la gestione dell'anagrafe apistica nazionale in attuazione dell'articolo 5 del decreto 4 dicembre 2009 recante: "Disposizioni per l'anagrafe apistica nazionale", all'8 della  legge regionale n. 49/2018 "Disposizioni per lo svolgimento dell'apicoltura e per al tutela delle api. Modifiche alla l.r. 21/2009". 

  • Possono  presentare  domanda  anche  coloro  che  non  detengono  alveari  (nuovo  apicoltore  e  già  in attività con denuncia a zero), comunque possessori di partita  Iva, con obbligo di svolgere l'attività apistica almeno per cinque anni, con possibilità di controlli ex post nei tre anni successivi la data di pagamento del contributo.

FINALITA’

Il bando punta a contribuire a razionalizzare la pratica del nomadismo, diminuendone i costi e migliorando la qualità del miele prodotto. La misura C Razionalizzazione della transumanza, è attuata attraverso i seguenti interventi:

  • c.2 Acquisto attrezzature per l'esercizio del nomadismo, come segue:
  • (c2.1) Acquisto arnie;
  • (c2.2) Acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l'esercizio del nomadismo;
  • (c2.3) Acquisto autocarri per l'esercizio del nomadismo.

INTERVENTI FINANZIABILI

Gli interventi finanziabili con il presente bando sono:

  • (c2.1) Acquisto arnie;
  • (c2.2) acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l'esercizio del nomadismo;
  • (c2.3) acquisto autocarri per l'esercizio del nomadismo

FONDI STANZIATI

I fondi stanziati per l’apicoltura in toscana sono: 222.836,85 euro. Il contributo massimo erogabile per singolo beneficiario ammonta a 12.000,00€. L’importo minimo per domanda, che corrisponde anche al minimo che può essere erogato, è di 3.000,00€.

COME
CONTATTARCI
Via Galilei 2 Faenza
0546 042021[email protected]
ACME21 S.R.L. P.IVA 02574730392 FAENZA (RA) GALILEI 2 CAP 48018 – REA: RA – 213977 – CAP SOC. 50.300 INTERAMENTE VERSATO